Organi

Pietro Spirito è il primo Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno centrale.

Si è insediato alla guida dello scalo partenopeo il 5 dicembre 2016 con decreto ministeriale n.423

Dati personali

Nato a Maddaloni (CE) il 20.4.1962
Residente a Roma, in ……………………
Telefono ………………
Sposato con una figlia
Esperienze di lavoro

Dal 5 dicembre 2016 Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale
Da gennaio 2016 Program Manager per l’area di Bagnoli Coroglio, Invitalia SpA;
Da gennaio 2016 consigliere di Amministrazione dell ‘Interporto di Bologna;
Da giugno 2015 Presidente di Interporto Bologna SpA;
Da luglio 2012, Direttore Centrale Strategia di ATAC SpA;
Da febbraio 2011, Direttore Centrale Operazioni di ATAC SpA;
Da maggio 2009, Direttore Generale dell’Interporto di Bologna SpA;
Da settembre 2007, Direttore Generale della Fondazione e del Comitato Telethon;
Da novembre 2006 ad agosto 2007, Direttore Commerciale della Divisione Cargo di Trenitalia;
Da febbraio 2006 a novembre 2006, Amministratore Delegato di Serfer e di Ferport Genova, società del Gruppo Ferrovie dello Stato operanti come impresa ferroviaria e come fornitore di servizi di manovra nei porti e negli scali;
Da novembre del 200 l a gennaio 2006, Amministratore Delegato di Omnia Express S.p.A. e di Omnia Logistica S.p.A., società del gruppo Ferrovie dello Stato operanti nel settore della logistica e del trasporto merci; contestualmente è anche responsabile della filiera Pubblica Amministrazione di Trenitalia Logistica;
Dal 1998 al 2002 Presidente di SGT, società di gestione del terminal ferroviario di Pomezia;
Dal 2000 al 200 l Direttore del Personale della Divisione Cargo di Trenitalia S.p.A.;
Dal 1998 al 2000 Direttore del Bacino Logistico Centro della Divisione Cargo di Trenitalia S.pA.;
Dal 1993 al 1998 Responsabile della Funzione Strategie e Studi di Ferrovie dello Stato;
Nel 1992 Responsabile del Marketing Strategico di Ferrovie dello Stato;
Nel 1991 Responsabile della Funzione Qualità di Ferrovie dello Stato;
Nel 1990 Responsabile Strategie della Armando Curcio Editore;
Negli anni 1989-1990 Assistente dell’Amministratore Straordinario di Ferrovie dello Stato;
Tra il 1987 ed il 1989 Assistente del Presidente della CONSOB e componente dell’ufficio studi;
Nel 1986 capo dell ‘ufficio studi dell ‘Istituto Tagliacame dell ‘Unioncamere;
Nel 1984 e nel 1985 addetto presso l’ufficio studi del Gruppo Montedison.
Titoli di Studio

Diploma di laurea in Scienze Politiche presso l’Università Federico II di Napoli con il voto di 110/110 con lode, con una tesi di laurea in Economia Politica sul Sistema Monetario Europeo
Master post-laurea con borsa di studio sulla gestione delle imprese di servizi presso l’Unioncamere
Diploma di maturità classica con il voto di 60/60
Corso di storia economica presso l’Università di Oxford
Corso di filosofia politica presso l’Università di Poitiers
Borsa di studio dell ‘Unesco presso l’Università di Cracovia
Principali pubblicazioni

“La qualità e la macroeconomia per competere nei servizi, nel prodotti e nelle organizzazioni”, in AICQ, “Qualità per competere”, 1995.

“Le ferrovie italiane tra Stato e mercato”, Ferrovie dello Stato, 1996.

“Le ferrovie europee verso la liberalizzazione”, in Kineo, n. 14, 1996

“Indicatori principali di confronto tra le ferrovie europee”, in Ingegneria Ferroviaria, 5, 1998.

“Etica ed economia. Verso nuovi paradigmi nella ristrutturazione delle imprese”, Edizioni San Paolo, 1999.

“I risultati di gestione economica delle ferrovie italiane dal 1906 al 1998”, Ferrovie dello Stato, 2000.

“I comportamenti degli attori del mercato nel processo di liberalizzazione del trasporto ferroviario delle merci”, in Proteo, n. 2, 2006.

“I trasporti tra globalizzazione e crisi dell’ultimo miglio: il ruolo delle ferrovie”, in AA.VV., “I trasporti ed il mercato globale”, Franco Angeli, 2007.

“Il sistema italiano dei porti e l’integrazione con il traffico terrestre”, in Proteo, n. 2, 2007.

“La logistica nel Mediterraneo. Politiche e strategie delle merci nel Mezzogiorno”, in AA.VV., “VII Rapporto sul Mediterraneo”, Rubbettino, 2008.

“Il ruolo del non profit nella ricerca scientifica e nell’innovazione”, in a cura di Sergio Pistoi, “Le malattie genetiche, della ricerca alla cura”, Il Sole 24 Ore, 2008.

“Le condizioni per il rilancio del trasporto merci su ferro. Liberalizzazione e innovazione”, Freight Leaders Council, Quaderno n. 20, 2010.

“Le regole di sicurezza sui binari nell’Europa che viaggia”, in SMR, “Il Sud sui binari dello sviluppo. Il ruolo del trasporto ferroviario come volano di competitività per il territorio”, Cuzzolin, 20 Il.

“Le interrelazioni della logistica distributiva con il sistema di mobilità urbano”, in Freight Leaders Council, Quaderno 22, “Accessibilità, distribuzione urbana e mercato della logistica: un manuale operativo”, 2012.

“La costruzione del capitale fiduciario”, con G. F. Esposito, Franco Angeli, 2013

“Trasportopoli. Cronache dall’inferno Atac”, Guerini 2016

Altre attività

Dal 1992 al 2007 è stato Consigliere di Amministrazione del Comitato e della Fondazione Telethon.

Svolge docenze presso il Master in antitrust e regolazione dei mercati della Università di Torvergata e presso il Master EMBA della LUISS.

E’ docente incarico del corso di Economia dei trasporti presso la Facoltà di Economia e Commercio dell ‘Università di Tor Vergata.

INSUSSISTENZA DI CAUSE DI INCONFERIBILITÀ, INCOMPATIBILITÀ E DI PRECLUSIONE ALL’ASSUNZIONE DI INCARICHI PRESSO LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E PRESSO GLI ENTI PRIVATI IN CONTROLLO PUBBLICO.
(D.Lgs. n. 39/2013 – D.L. n. 95/2012)

Anno 2018
Anno 2017
Anno 2016

COMPENSI ORGANI DI VERTICE
Decreto Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti n.456 del 16.12.2016

 

 

Il Comitato di Gestione è un organo collegiale composto dal presidente dell’A.P.(che lo presiede) e da rappresentati di: Regione Campania, Città Metropolitana di Napoli,  Comune di Salerno e Capitaneria di Porto.

Composizione del Comitato di Gestione

Pietro SPIRITO Presidente A.d.S.P. Dichiarazione ex D.Lgs. n. 39/2013
Luigi IAVARONE Rappresentante Regione Campania Dichiarazione ex D.Lgs. n. 39/2013
Umberto MASUCCI Rappresentante Città Metropolitana di Napoli Dichiarazione ex D.Lgs. n. 39/2013
Gaetano CRISCUOLO Rappresentante Comune di Salerno Dichiarazione ex D.Lgs. n. 39/2013
Pietro Giuseppe VELLA Comandante Capitaneria di Porto di Napoli Dichiarazione ex D.Lgs. n. 39/2013


Competenze del Comitato di Gestione

  1. approva, entro novanta giorni dal suo insediamento, su proposta del Presidente, il piano operativo triennale, soggetto a revisione annuale,concernente le strategie di sviluppo delle attività portuali e gli interventi volti a garantire il rispetto degli obiettivi prefissati;
  2. adotta il piano regolatore portuale;
  3. approva la relazione annuale sull’attività promozionale, organizzativa ed operativa del porto, sulla gestione dei servizi di interesse generale e sulla manutenzione delle parti comuni nell’ambito portuale, nonché sull’amministrazione delle aree e dei beni del demanio marittimo ricadenti nella circoscrizione territoriale dell’Autorità di Sistema Portuale, da inviare entro il 30 aprile dell’anno successivo al Ministero dei Trasporti e della Navigazione; (cfr.: art. 8 bis, comma 1, lettera g), legge 27 febbraio 1998, n. 30)
  4. approva il bilancio preventivo, obbligatoriamente in pareggio o in avanzo,le note di variazione ed il conto consuntivo;
    delibera in ordine alle concessioni di cui all’articolo 6, comma 5;
  5. esprime i pareri di cui all’articolo 8, comma 3, lettere h) e i);
  6. delibera, su proposta del Presidente, in ordine alle autorizzazioni e alle concessioni di cui agli articoli 16 e 18 di durata superiore ai quattro anni, determinando l’ammontare dei relativi canoni, nel rispetto delle disposizioni contenute nei decreti del Ministro dei Trasporti e della Navigazione di cui, rispettivamente all’articolo 16, comma 4, e all’articolo 18, commi 1 e 3;
  7. delibera, su proposta del Presidente, la nomina e l’eventuale revoca del Segretario Generale;
  8. delibera, su proposta del Presidente, sentito il Segretario Generale,l’organico della segreteria tecnico-operativa di cui all’articolo 10, allegando una relazione illustrativa delle esigenze di funzionalità che lo giustificano;
  9. delibera in materia di recepimento degli accordi contrattuali relativi al personale della segreteria tecnico-operativa di cui all’articolo 10;
  10. delibera in ordine agli accordi sostitutivi di cui all’articolo 18, comma 4;
  11. promuove e sovrintende all’attuazione delle norme di cui all’articolo 23;
  12. approva, su proposta del Presidente, il Regolamento di contabilità, da inviare al Ministero dei Trasporti e della Navigazione; (cfr.: art. 8 bis, comma 1, lettera h), legge 27 febbraio 1998, n. 30).
  13. approva, su proposta del Presidente, la partecipazione delle Autorità di Sistema Portuali alle Società di cui all’art. 6, comma 6. (cfr.: art. 8 bis, comma 1, lettera h), legge 27 febbraio 1998, n. 30).

Il Comitato di Gestione si riunisce, su convocazione del Presidente, di norma una volta al mese, e ogni qualvolta lo richieda un terzo dei componenti. Per la validità delle sedute è richiesta la presenza della metà più uno dei componenti in prima convocazione e di un terzo dei medesimi in seconda convocazione. Le deliberazioni sono assunte a maggioranza dei presenti. Il Comitato adotta un regolamento per disciplinare lo svolgimento delle sue attività.

Fatto salvo quanto previsto per l’approvazione del piano regolatore portuale, le deliberazioni del Comitato di Gestione, adottate con il voto favorevole dei rappresentanti delle amministrazioni pubbliche competenti, a norma delle vigenti leggi, ad adottare intese, concerti e pareri nelle materie oggetto delle deliberazioni medesime, tengono luogo dei predetti atti.

Delibera Comitato di Gestione n. 91 del 08.10.2018 – Regolamento
Approvazione Regolamento di funzionamento del Comitato di gestione dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale – Circolare MIT prot.17426 del 2.07.2018.

 


 

Delibere Comitato di Gestione Anno 2018.

Delibere Comitato di Gestione Anno 2017

Delibera Presidente n. 9 del 13.01.2017
Costituzione del Comitato di gestione dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale e nomina per un quadriennio dei suoi componenti.

Delibera Presidente n. 38 del 10.02.2017
Nomina di Gaetano Criscuolo a componente del Comitato di Gestione.

Delibera Presidente n. 39 del 10.02.2017
Integrazione composizione del Comitato di gestione con la partecipazione dei Comandanti pro tempore della Capitaneria di porto di Salerno e di Castellammare di Stabia per le sedute aventi ad oggetto discussione di specifici procedimenti amministrativi e/o atti relativi alle rispettive realtà portuali.

DECRETO LEGISLATIVO 4 agosto 2016, n. 169 – Riorganizzazione, razionalizzazione e semplificazione della disciplina concernente le Autorita’ portuali di cui alla legge 28 gennaio 1994, n. 84, in attuazione dell’articolo 8, comma 1, lettera f), della legge 7 agosto 2015, n. 124.


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi