Organismo di Partenariato

Pietro SPIRITO Presidente AdSP
Pietro Giuseppe VELLA Comandante pro tempore del Porto di Napoli
Giuseppe MENNA Comandante pro tempore del Porto di Salerno
Ivan SAVARESE Comandante pro tempore del Porto di C/Stabia
MEMBRO EFFETTIVO MEMBRO SUPPLENTE CATEGORIA
Raffaele AIELLO 
Domenico FERRAIUOLO
Simone DEL VECCHIO
Gianni Andrea de DOMENICO
a)    Rappresentante armatori
ASSARMATORI/FEDARLINEA
CONFITARMA
 
 Agostino GALLOZZI Francesco TAVASSI b)    Rappresentante industriali
CONFINDUSTRIA
 
Pasquale LEGORA DE FEO
Roberto BUCCI c)    Rappresentante operatori artt. 16 e 18
ASSITERMINAL
Domenico DE CRESCENZO Augusto FORGES DAVANZATI d)    Rappresentante spedizionieri
FEDESPEDI/ANASPED
Luciano PUNZO Carmine ACCONGIAGIOCO e)    Rap. operatori logistici intermodali
ASSOLOGISTICA
Pier Paolo OLLA Michele VOLPICELLA f)     Rap. operatori ferroviari
AGENS
Stefano SORRENTINI Giuseppe AMORUSO g)    Rap. Agenti e raccom. Marittimi
FEDERAGENTI
Angelo PUNZI Giuseppe LA GUARDIA h)  Rappresentante autotrasportatori
Comitato centrale albo autotrasportatori
Amedeo D’ALESSIO
Alfonso LANGELLA
Antonio AIELLO
Gerardo ARPINO
Gennaro IMPERATO
Fabio GIGLI
i)     n. 3 Rap.ti lavoratori imprese portuali
FILT-CGIL
FIT CISL
UIL-TRASPORTI
Pasquale RUSSO  Ciro RUSSO l)    Rap. Operatori turismo e commercio
CONFCOMMERCIO
Guerino MINELLA  Pierpalo CASTIGLIONE l. bis)    Rap. dell’impresa o agenzia di cui all’art. 17

Al suddetto Organismo è ammessa la partecipazione del Dott. Dario Soria, in rappresentanza della Assocostieri, per le motivazioni di cui alla delibera n. 89/2017 e dell’Ing. Giancarlo Carriero ed in alternativa il dr. Tomaso Cognolato, in rappresentanza di FEDERTURISMO, per le motivazioni di cui alla delibera n.320/2018.

 

Competenze dell’Organismo di partenariato

Il numero dei componenti è di 18 membri, che rappresentano il sistema portuale campano e che sono stati designati dalle associazioni nazionali di categoria maggiormente rappresentative. L’attuale provvedimento sarà integrato e rivisto in seguito alla definizione degli indirizzi e delle regole che saranno stabilite dalla Conferenza Nazionale delle Autorità di Sistema portuale. La disciplina dell’organismo di partenariato sarà adattata ai principi che emergeranno dalla Conferenza Nazionale stessa.

Fanno, così, parte del nuovo organo consultivo dell’AdSP dei porti di Napoli, Salerno e Castellammare di Stabia, i rappresentanti delle seguenti categorie: armatori, industriali, operatori portuali, spedizionieri, operatori logistici intermodali,  operatori ferroviari, agenti e raccomandatari marittimi, autotrasportatori, lavoratori delle imprese, operatori del turismo o del commercio.

I compiti che la legge di riforma assegna all’Organo di Partenariato è consultivo, in particolare “in ordine all’adozione del Piano Regolatore di sistema portuale, all’adozione del Piano Operativo Triennale, alla determinazione dei livelli dei servizi resi nell’ambito del sistema portuale dell’AdSP suscettibili di incidere sulla complessiva funzionalità dell’operatività del porto, al bilancio di previsione e consuntivo” L’Organismo, infine, si esprime su questioni che riguardano l’organizzazione e il funzionamento del porto su richiesta del Presidente o della maggioranza dei componenti dell’organismo stesso o del Comitato di Gestione.

DECRETO LEGISLATIVO 4 agosto 2016, n. 169 – Riorganizzazione, razionalizzazione e semplificazione della disciplina concernente le Autorita’ portuali di cui alla legge 28 gennaio 1994, n. 84, in attuazione dell’articolo 8, comma 1, lettera f), della legge 7 agosto 2015, n. 124.


I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi