logohead
ANNO 2018 | N.7
Luglio 2018pdfdownload
 
 
Porto Newsletter Header 2
 
Vito Grassi
 

Il numero di luglio si apre con un’intervista di Emilia Leonetti al Presidente dell’Unione degli Industriali, Vito Grassi. Il viaggio sulle banchine del porto di Napoli  prosegue con l’incontro, nella sede di Calata Porta Massa, con la famiglia Improta.  Rinio Bruttomesso, nell'intervista di Anna Capasso, parla della Naples Shipping Week. Il porto di Castellammare di Stabia punta sempre più su diportismo e industria della cantieristica. Alessandro Panaro, Responsabile “Maritime Economy”SRM,  analizza il settore del traffico ro-ro nel Mediterraneo.

 
 

Vito Grassi: i miei obiettivi per la Campania e il Mezzogiorno Innovazione per le imprese e efficienza PA: le direttrici da seguire.

di Emilia Leonetti

Presidente Vito Grassi, Lei ha dichiarato che “Napoli, Il Mezzogiorno, l’ Europa hanno bisogno di una politica industriale che metta al centro la competitività delle aziende. Vanno create le condizioni per il rilancio dell’impresa manifatturiera, tenendo conto dell’intera catena del valore, incluse le fasi precedenti e successive al processo produttivo.” A quali condizioni fa riferimento? In che modo la politica industriale deve mettere al centro la competitività delle aziende?

Le nostre imprese devono stare al passo con l’innovazione. E’ un impegno che coinvolge tutti. Le imprese, ma anche le istituzioni che devono favorire questa direzione di marcia, continuando ad esempio ad attuare misure di politica industriale come Impresa 4.0. E, con le imprese e le istituzioni, deve dialogare sempre di più il mondo dell’università e della ricerca.

 
 
 
 
Terminal Traghetti Napoli
 

Famiglia Improta: tre società per gestire le attività
Terminal Traghetti, Operazioni Portuali, Stazione Marittima a Calata Porta Massa

di Emilia Leonetti

Il palazzo grigio e rosso pompeiano è lì dal 1913. Il suo gemello, posto esattamente di fronte, collegato con passerelle in ferro, dal 1920. Erano adibiti a deposito doganale. Servivano per conservare caffè, thè, pepe, e altra merce sfusa, in attesa del trasferimento a magazzini o direttamente  a centri di vendita al dettaglio. La merce  arrivava su velieri, poi su navi a carbone e infine a motore.

 
 
 
 
Rinio Bruttomesso
 
 
 
 

Naples shipping week: intervista a Rinio Bruttomesso
Rapporto porto-città, integrazione contro antagonismo

di Anna Capasso

Architetto Rinio Bruttomesso, lei da anni studia il rapporto tra porti e città. In qualità di Presidente di RETE, associazione internazionale per la collaborazione tra porti e città, e in base alla sua esperienza, come valuta oggi questa relazione e cosa, eventualmente, ha favorito il suo cambiamento.

"Nel corso degli ultimi decenni tra porti e città, a causa di vari motivi, le relazioni sono diventate sempre più complesse, articolate, estese e, in molti casi, anche più difficili."

 
 
 
 
 

Castellammare di Stabia: il diportismo  prende il posto dello storico commercio del grano
Su mega yacht e chalet ruota lo sviluppo del nuovo porto

di Anna Capasso

Dal commercio di grano al traffico di mega e giga-yacht, il porto di Castellammare di Stabia, nel corso degli anni, ha cambiato volto. Oggi il commercio di merci ha lasciato il posto a quello del diportismo.

Eccellenze Italiane: il settore del Ro-Ro
L’analisi di Alessandro Panaro

SRM, nel suo ultimo Rapporto 2018 Italian Maritime Economy, ha mostrato, tra l’altro, l’importanza di un settore marittimo per il nostro Paese di cui ben poco si parla; si tratta del RO-RO (Roll-on Roll-off) vale a dire del trasporto navale di auto nuove e di mezzi gommati in generale tra cui ad esempio Tir, Autoarticolati, furgonati ed altri.


 
 

Salerno: Arena del Mare
Programma 30 giugno - 2 settembre 2018

 
manifestro-140x100
 
 
 
 
Napoli
Salerno
Castellammare
Logistica
Interviste
World News